Close
UniCredit esce allo scoperto, tratta col MEF per il Monte dei Paschi di Siena

UniCredit esce allo scoperto, tratta col MEF per il Monte dei Paschi di Siena

Il colosso bancario europeo UniCredit è ufficialmente uscito allo scoperto su MPS. Con una nota riportante la data di giovedì 29 luglio del 2021, infatti, UniCredit ha reso noto che, in esclusiva, saranno avviate delle interlocuzioni con il MEF, il Ministero dell’Economia e delle Finanze. Sulla base di ‘presupposti per una potenziale operazione avente ad oggetto il trasferimento di un perimetro selezionato di MPS a UniCredit‘.

UniCredit tratta col MEF per MPS, interlocuzioni in esclusiva

Le interlocuzioni in esclusiva sono finalizzate proprio a verificare la fattibilità dell’operazione. Con UniCredit che, nello specifico, mira alle ‘attività commerciali di MPS, attraverso la definizione di un perimetro selezionato e di adeguate misure di mitigazione del rischio‘. Al riguardo ricordiamo che attualmente è proprio il MEF, Ministero dell’Economia e delle Finanze, l’azionista di maggioranza della società Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A..

I numeri del Monte dei Paschi di Siena, dai clienti alle masse in amministrazione

Nel caso in cui l’operazione andasse in porto, UniCredit ha fornito pure i numeri che MPS apporterebbe per la propria crescita organica. A partire da circa 3,9 milioni di clienti, e passando per 80 miliardi di euro di crediti alla clientela e per 87 miliardi di euro di depositi della clientela. Ma anche 62 miliardi di euro di masse in gestione e 42 miliardi di euro di masse in amministrazione.

A livello geografico, in Italia, UniCredit con l’acquisizione delle attività commerciali di MPS rafforzerebbe inoltre il proprio posizionamento competitivo nel Centro-Nord. Dove il Monte dei Paschi di Siena ha il 77% dei propri sportelli bancari.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *